Seguimi su ....

FacebookTwitterLinkedIn

Curriculum

PDFStampaE-mail

Biografia e curriculum - Biografia
Scritto da Administrator | 11 Aprile 2010

Valutazione attuale: / 14
ScarsoOttimo 

ATTILIO MASTINO

Attilio Mastino (Bosa 1949), Rettore dell’Università degli studi di Sassari dal 2009 al 2014, ha insegnato fino al 2019 Storia Romana ed Epigrafia Latina nel corso di laurea in Beni Culturali e nel Dipartimento di Storia, Scienze dell’Uomo e della Formazione.

Laureato in Lettere Classiche (1972), si è specializzato in Giornalismo a Urbino e in Studi Sardi a Cagliari. Ha studiato a Parigi, Bordeaux e Tunisi. Dopo aver lavorato per dieci anni presso l'Università di Cagliari, ha diretto a Sassari il Dipartimento di Storia, il Centro sulle province romane, la Facoltà di Lettere e Filosofia, il Dottorato di ricerca "Il Mediterraneo in età antica". Per un decennio Pro rettore con delega alla ricerca. È oggi un epigrafista con incarichi a livello internazionale, ha diretto gli scavi archeologici di Uchi Maius (1994-2014) e le ricerche epigrafiche a Thignica in Tunisia (2015-2019). Fondatore e presidente da 35 anni del Comitato organizzatore dei Convegni su “L'Africa Romana”, ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti, tra cui vanta l'"Onorificenza dello storico arabo". Fondatore e Presidente della Scuola archeologica italiana di Cartagine (2016-22). Membro di diverse società ed accademie, dal 2019 è direttore di “Epigraphica” e collabora a numerose riviste scientifiche.  Autore di oltre 400 pubblicazioni scientifiche, ha studiato la storia e l'epigrafia della Sardegna antica. Ha presentato documenti originali anche dall’Africa Proconsolare e dalle Mauretanie. Ha affrontato ricerche sull'epigrafia della Numidia, della Tripolitania nell'età dei Severi, della Cirenaica, della Corsica, della Narbonense, della Sicilia. Ha revisionato molte iscrizioni della Tunisia, dell'Algeria e del Marocco. Si è dedicato più in generale agli imperatori romani: Nerone, Vespasiano e Tito, Faustina, Lucilla, Commodo, Settimio Severo, Caracalla e Geta, Diocleziano, Costantino; si è specializzato sulla titolatura imperiale da Augusto alla fine del mondo antico, con attenzione per gli aspetti cosmocratici.  Ha varie esperienze amministrative, come quella di Assessore all’Ambiente della Provincia di Nuoro nei primi anni Novanta; in precedenza ha amministrato l’USL di Macomer e il Comune di Bosa. Si è lungamente impegnato nel volontariato, rivestendo incarichi regionali in associazioni cattoliche, sportive, turistiche e ambientali.

Volumi:

1. Gli Acta urbis. Il "giornalismo" nell'antica Roma, Montefeltro, Urbino 1978, pp. 1-82.

2. Cornus nella storia degli studi (con catalogo delle iscrizioni rinvenute nel territorio del comune di Cuglieri), Società Poligrafica Sarda, Cagliari 1979 (1982, 2a ed.), pp. 1-243 e tavv. I-LXXIV.

3. Le titolature di Caracalla e Geta attraverso le iscrizioni. Indici (Studi di Storia Antica dell'Università di Bologna, 6), CLUEB, Bologna 1981, pp. 1-207.

4. Bosa in età giudicale. Nota sugli affreschi del Castello di Serravalle, Gallizzi, Sassari 1991

5. Turris Libisonis (Sardegna archeologica, guide ed itinerari, 23), in collaborazione con C. Vismara, Delfino, Sassari 1994.

6. Mare Sardum. Merci, mercati e scambi marittimi della Sardegna antica (Tharros felix, 1), Carocci, Roma 2005 (in collaborazione con P.G. Spanu e R. Zucca).

7. Storia della Sardegna antica (La Sardegna e la sua storia, 2), Edizioni il Maestrale, ISBN 88-86109-98-9, Nuoro 2005, con la collaborazione di Piero Bartoloni, Giovanni Lupinu, Paola Ruggeri, Pier Giorgio Spanu, Raimondo Zucca.

8. Storia della Sardegna, in collaborazione con M. Brigaglia e G.GF. Ortu, in La Grande Enciclopedia della Sardegna, 11, Bari 2007.

9. Quei nostri cinque magnifici anni (2009-2014), Carocci Roma 2014, ISBN 978-88-430-7942-1, pp. 1-727

10. Quei nostri cinque magnifici anni (2009-2014), Supplemento (giugno-ottobre 2014), Carlo Delfino Editore, Sassari 2014, ISBN 978-88-7138-852-6, pp. 1-150

11. Storia della Sardegna, 1. Dalle origini al Settecento; II, Dal Settecento ad oggi, Editori Laterza, Bari 2006, pp. 1-265 e 1-240 (in collaborazione con M. Brigaglia, G.G. Ortu)

12. Naves plenis velis euntes, Tharros Felix 3, a cura di Attilio Mastino, Pier Giorgio Spanu, Raimondo Zucca, Carocci, Roma 2009, ISBN 978-88-430-4856-4, pp. 1-311

13. Il titolo di “Magno” dalla Repubblica all’Impero al Papato, Giovanni Paolo Magno, I Quaderni dell’”Archivio Giuridico”, 2, a cura di :M. Baccari e A. Mastino, Mucchi editore Modena 2010.

14. Tharros Felix 2, ISBN 88-430-3830-3, Carocci 2006, pp. 1-271 (in collaborazione con Pier Giorgio Spanu e Raimondo Zucca)

15. Tharros felix 4, a cura di A. Mastino. P.G. Spanu, A. Usai, R. Zucca, Carocci, Roma 2010, ISBN 978-88-430-5751-4, pp. 1-478

16. Tharros felix, 5, Carocci editore, Roma 2014, in collaborazione con Pier Giorgio Spanu e Raimondo Zucca, pp. 1-590

17. Carthage, maîtresse de la Méditerranée, capitale de l’Afrique (Histoire & Monuments, 1), (IXe siècle avant J.-C. — XIIIe siècle). AMVPPC, SAIC Sassari, Tunisi 2018, S. Aounallah, A. Mastino (cur.), pp. 1-500

18. Altri cinque magnifici ani (2014-2019), Sassari 2020, pp. 1-652

Tra gli ultimi studi:

-L’Epigrafia latina nelle province danubiane negli ultimi 15 anni, 2000-2015, in Roma e le province del Danubio, Atti del III Convegno internazionale, Vienna, 10 novembre 2015, Istituto Italiano di cultura, http://www.dirittoestoria.it/16/tradizione/Mastino-Epigrafia-latina-province-danubiane-(2000-2015).htm

-Rura circa civitates in Africa et Sardinia, in Le campagne e le città. Prospettive di sviluppo sostenibile in area mediterranea, XXXIV Seminario per la Cooperazione Mediterranea, a cura di F. Nuvoli, AM&D Edizioni, Cagliari 2016 (con la collaborazione di R. Zucca), pp. 33-52

-Riflessioni sulla localizzazione della battaglia di Zama, in Annibale, un viaggio, Catalogo della mostra, Barletta, Castello, 2 agosto 2016-22 gennaio 2017, a cura di A. Ciancio e F. Rossi, Edipuglia, Bari 2016, con la collaborazione di Michele Guirguis, Giuseppe Solinas, Salvatore Ganga, pp. 176-191

-Aristotele e la natura del tempo: la pratica del sonno terapeutico davanti agli eroi della Sardegna, in Giornata di studio I riti della morte e del culto di Monte Prama – Cabras (Roma, 21 gennaio 2015), Atti dei Convegni Lincei, a cura di M. Torelli, 303, Bardi Edizioni, Roma 2016,  pp. 151-178

-Nota sull’amministrazione e l’economia delle città del Promunturium Mercurii (Africa Proconsularis), in Voce Concordi, Scritti per Claudio Zaccaria a cura di Fulvia Mainardis, (Antichità Altoadriatiche, LXXXV), Editreg 2016, (in collaborazione con Mounir Fantar e Raimondo Zucca), pp. 295-309

-Jugurtha contre l’impérialisme romain à la tête de la natio des Numidae, « Libyca », n.s., II, Actes du colloque International La Numidie, Massinissa et l’histoire, coordonnées par Slimane Hachi et Farid Kherbouche, Constantine, 14-16 mai 2016, CNRPAH 2017, pp. 93-122 (con la collaborazione di Stefania Frau)

-Storia e archeologia delle battaglie di Atilius Regulus in Africa, in Domi forisque, Omaggio a Giovanni Brizzi, a cura di Stefano Magnani, Il Mulino, Bologna 2018, (in collaborazione con R. Zucca), pp. 189-208

-Tra Regno di Sardegna e Stato Unitario: l’epigrafia isolana sotto la lente di Theodor Mommsen, in  Theodor Mommsen in Italia settentrionale, Studi in occasione del bicentenario della nascita, 1817-2017, a cura di Marco Buonocore e Federico Galllo, Biblioteca Ambrosiana, Centro Ambrosiano, Milano 2018, pp. 167-193

-Neptunus Africanus: a Note, CaSteR 3 (2018), doi: 10.13125/caster/3457, http://ojs.unica.it/index.php/caster/

-  Dalla Colonia Iulia Turris Libisonis al Comune di Sassari. Eredità, persistenze e trasformazioni, in G. Azzena, A. Mastino, E. Petruzzi, D. Rovina, Alle origini di Sassari, dal volume I Settecento anni degli Statuti di Sassari, A. Mattone, P. Simbula edd., Sassari, 24-26 novembre 2016, Delfino editore, Sassari 2018, pp. 9-33 (in collaborazione con A,. Azzena ed E. Petruzzi)

-  [I]n (h)oc loco pidicatus. (Sardinia ager tharrensis, loc. San Salvatore, Cabras, Oristano, ipogeo di Herakles sotér), “Epigraphica”, LXXX,1-2, 2018,  pp. 109-127 (in collaborazione con Ivan Di Stefano Manzella, Angela Donati, Raimondo Zucca)

- La Sardegna arcaica tra mito e storiografia: gli eroi e le fonti, in Corpora delle antichità della Sardegna, La Sardegna fenicia e punica, Storia e materiali, a cura di M. Guirguis, Poliedro, Nuoro 2017, pp. 19-29

- Le cupae della Sardegna con inediti del Barigadu (sul fiume Tirso), in Cupae, riletture e novità, a cura di Giulia Baratta, F.lli Lega, Epigrafia e antichità, 41, Faenza 2018, pp. 181-200 (in collaborazione con Raimondo Zucca).

-[E]x permissu [et indulgentia] optimi maximique principis: Cartagine tra il 159 e il 162 (con appendice nel 389): grandi lavori alle terme a mare di Antonino Pio, Marco Aurelio, Lucio Vero, in L’iscrizione nascosta, Atti del Convegno Borghesi 2017 a cura di Antonio Sartori  (Epigrafia e antichità, 42), Fratelli Lega Faenza 2019, ISBN 978-88-7594-141-3, pp. 203-230 (in collaborazione con S. Aounallah e S. Ganga)

- La colonia romana, in Carthago. Il mito immortale, Colosseo. Foro Romano, 27 settembre 2019-29 marzo 2020, a cura di A. Russo, F. Guarneri, P. Xella e J.A. Zamora López, Electa 2019, pp. 230-232

-  “Les mosaïques du Fundus Bassianus a Hippo Diarrhytus : un temoiniage chretien?”, in Purpurea Aetas. Estudios sobre el mundo antiguo dedicados a la Profesora Pilar Fernández Uriel, a cura di J. Cabrero Piquero e P. González Serrano, Madrid – Salamanca, 2019, pp. 387-394.

-   The Italian Archaeological School of Carthage (with te contribution of Sergio Ribichini), Papers from the 1st Workshop Archaeology in Africa. Potentials and perspectives on laboratory & fieldwork research, Edited by Salvino di Lernia and Marina Gallinaro, Arid Zone Archaeologym Moographs 8, 2019, pp. 149-160

- Carmina Saturnia epigraphica Africana ? Poesia popolare diffusa oppure arcaismo nelle iscrizioni funerarie di piena età imperiale tra Africa, Numidia e Mauretania,  in Cultura epigráfica y cultura literaria. Estudios en homenaje a Marc Mayer i Olivé, a cura di G. Baratta, A. Buonopane, J. Velaza, Epigrafia e antichità 44, Fratelli Lega Editori, Faenza 2019, pp. 275-309

- Una carovana di Archeologi e Come una fenice d‘Africa, in Cartagine, regina del Mediterraneo, in Archeo-monografie, a cura di Sergio Ribichini,  testi di Samir Aounallah, Piero Bartoloni, Edoardo Bitti, Antonio M. Corda, Bruno D’Andrea, Rossana De Simone, Sara Giardino, Michele Guirguis, Attilio Mastino, Federico Mazza, Nesrine Nasr, Adriano Horsinger, Rosana Pla Orquin, Segio Ribichini, Pier Giorgio Spanu, Alessandro Teatini, Roma dicembre 2019, pp. 8-12 e pp. 62-73

-  Presentazione dei 6 numeri di Libya antiqua (2011-18), Rivista annuale del Dipartimento delle antichità della Libia (Annual of the Department of Antiquities of Libya), Macerata 26 novembre 2019, “Caster”, IV, 2019, pp. 1-13

- Servi, liberti, colliberti, ancillae nella Sardegna romana: nota su possibili continuità, eredità e trasformazioni, Studi in onore di Guido Clemente, Firenze 2018, in collaborazione con M.B. Cocco, in The Past as Present. Essays on Roman History in Honour of Guido Clemente edited by Giovanni Alberto Cecconi, Rita Lizzi Testa, Arnaldo Marcone (Studi e testi tardoantichi, Profane and Christian Culture in Late Antiquity, 17), Brepols Turnhout, Belgio 2019, pp. 459-505

- L’arrivo e la permanenza del corpo di Agostino in Sardegna tra l’età vandala e l’età bizantina, Pavia 23 febbraio 2019, Comitato “Pavia città di Sant’Agostino”, Pavia 2019, ISBN 978-88-941375-6-9

-  Dalla Colonia Iulia Turris Libisonis al Comune di Sassari. Eredità, persistenze e trasformazioni, in I Settecento anni degli Statuti di Sassari, Dal Comune alla città regia, a cura di  A. Mattone e P. Simbula, Franco Angeli, Milano 2019, pp. 643-665 (in collaborazione con G. Azzena ed E. Petruzzi)

-  L'iscrizione latina del restauro del tempio del Sardus Pater ad Antas e la problematica istituzionale, in Il tempio del Sardus Pater ad Antas (Fluminimaggiore, sud Sardegna), a cura di Raimondo Zucca, Monumenti Antichi, 79 - serie misc. 24, 2019, pp. VIII + 335 con 402 illustrazioni B/N, cm 24 x 34, Brossura, ISBN 978-88-7689-318-6, ISSN 0391-8084

Ultimo aggiornamento Domenica 01 Novembre 2020 16:09

Multa venientis aevi populus ignota nobis sciet
multa saeculis tunc futuris,
cum memoria nostra exoleverit, reservantur:
pusilla res mundus est,
nisi in illo quod quaerat omnis mundus habeat.


Seneca, Questioni naturali , VII, 30, 5

Molte cose che noi ignoriamo saranno conosciute dalla generazione futura;
molte cose sono riservate a generazioni ancora più lontane nel tempo,
quando di noi anche il ricordo sarà svanito:
il mondo sarebbe una ben piccola cosa,
se l'umanità non vi trovasse materia per fare ricerche.

 22 visitatori online